Finalmente Atterrata a Dakar!

Arrivo a Dakar a notte fonda dopo aver passato una giornata in viaggio (causa scalo), probabilmente sono anche stanca ma non me rendo conto vista l’adrenalina che ti da viaggiare! Sono finalmente arrivata e non vedo l’ora di uscire dall’aeroporto!

All’uscita mi aspetta Gianpaolo, un signore di Roma che da ormai 15 anni vive a Dakar dopo essersi sposato con una donna del posto.

Ho conosciuto Gianpaolo su facebook, gentile e orogoglioso di accogliermi in una terra che ormai ritiene sua e così mi sono fidata (e ho fatto bene).

Prima di uscire e iniziare a respirare un po’ di aria Africana, armatevi di santa pazienza: se dovessi descrivere con una parola l’arrivo all’aeroporto sarebbe sicuramente CAOS.

Dimenticatevi l’organizzazione, perchè non esiste, ma è questo il bello!

Il mio zaino e la valigia sono (ovviamente) gli ultimi e così attendo…

All’uscita dell’aeroporto sono tanti i ragazzi che si avvicinano con un carrellino sgangherato “porta valigie”, saranno in centinaia e cercano di racimolare qualche soldo aiutandovi a portare le valigie al pullman, taxi o qualsiasi mezzo vi attenda!

Finalmente sono in macchina, Gianpaolo è simpaticissimo e non vede l’ora di aiutarmi a buttare giù un itinerario prima di lasciarmi proseguire da sola alla scoperta del Senegal.

Arrivo a Dakar che ormai è passata la mezzanotte da un bel pezzo, ma a vedere quante gente gira per strada sembra giorno!

Lo scenario è tutto nuovo: sono in macchina e dal finestrino mi sembra che qui la vita non abbia orari, non importa se è tardi, i negozi sono aperti, ci sono decine di persone fuori dalle case, dai barbieri, dai piccoli bar e dai fashion shop, tra i quali scorgo i colori accessi e i tessuti preziosi dei tipici abiti senegalesi. Dopo un panino al volo raggiungo la mia guest house , sistemo i bagli e osservo la stanza. Non sapevo che quella sarebbe stata la migliore camera di tutto il viaggio! Le lenzuola erano un po’ vecchie, ma c’era la cosa più importante, la zanzariera! Mi metto a dormire. Domani sarà una grande giornata.

382364_10150389731528457_1363072725_n

Il mattino dopo, la sveglia suona presto e, preparato lo zaino raggiungo l’area comune.

312926_10150389731628457_1257648759_n

La guest house si chiama  Via Via hotel, un piccolo affitta camere gestito da una ragazza marocchina e un ragazzo olandese; mi fermo a chiacchierare con loro e altri ragazzi; non sono l’unica turista, ma anzi siamo in tanti ad avere scelto questa meta. Oggi, in tutta la nazione, ci si prepara per un grande evento, il TABASKI, una festa che a me è ancora del tutto ignota.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...