Vegetariani in viaggio : KEEP CALM AND EAT VEG !

Da quando sono vegetariana ne ho sentite davvero di tutti i colori da parte di chiunque non la pensasse come me, c’è un po’ l’idea che noi vegetariani mangiamo solo lattuga (figuriamoci cosa si pensa dei vegani!).

Non c’è dubbio che il pasto occupi un momento importante della vacanza e spesso, quando si viaggia lontano da casa, ci si scontra con tradizioni culinarie molto diverse dalle nostre che non sempre sono in grado di soddisfare il nostro palato.

Per chi ha esigenze alimentari particolari, come noi vegetariani, spesso la questione si fa ancora più difficile. Secondo la mia esperienza, posso confermare di non essere mai morta di fame durante i miei viaggi!

Anzitutto, se non siete in luoghi sperduti  potete dare un’occhiata al sito dell’ IVU (International Vegetarian Union) nei quali trovate ristoranti vegetariani e vegani in tutto il mondo e soprattutto alberghi veg friendly.

Ma di siti come questi o simili ne esistono parecchi, come www.vegetarianguides.co.uk, dove è possiible acquistare guide per vegetariani per ogni paese del mondo.

Tralasciando il fatto che oggi tutto il mondo è più sensibile verso una vegetarian e/o vegan life, la tematica che vorrei affrontare oggi riguarda il viaggiare veg senza guide specifiche o ristoranti di nicchia. Come si fa?

Bastano piccoli accorgimenti e tanta pazienza, virtù che nasce spontanea quando una scelta come la nostra è più importante del senso della fame.

Non sempre, infatti, ci si trova in luoghi organizzati con ristoranti vegetariani. Per esperienza, posso dirvi di essere andata forse due volte in un ristorante specializzato, la restante parte mi sono dovuta arrangiare, senza mai rischiare di restare a stomaco vuoto.

IN RISTORANTE: non esiste ristorante che non vi possa aiutare. Anche se i prinicpali piatti sono a base di pesce e di carne, ogni ristorante avrà del riso in bianco, delle verdure, delle patate al forno/fritte o, nella peggiore delle ipotesi, pane e burro a volontà.

ATTENZIONE AI RISOTTI: è vero che magari vi propongono un bel risottino alla verdure ma sappiate che (quasi) tutti utilizzano il dado animale, non vegetale! Quindi se non siete sicuri meglio pane, verdure, insalata, qualcosa che certamente non contenga niente di animale. Il riso in bianco comunque lo fanno tutti.

ATTENZIONE anche alle verdure grigliate: io prendo sempre insalate o ratatouille, le verdure sono spesso grigliate dove 5 minuti prima è stata cotta una costina. Che dite, meglio evitare no?

IN GIRO: in viaggio si sa, si mangia diversamente, le abitudini cambiano e con esse anche le sostanze che il nostro corpo riceve ogni giorno. Non è evidente andare in un paese e trovarsi subito una bella fettina di soia ( anche se oggi sono più conosciute in tutto il mondo) con delle buone verdurine di contorno. Quindi fatevi furbi e nel vostro zaino fate scorta di ferro a volontà… come? Mandorle e noci, la frutta secca è per noi un toccasana (senza esagerare!).

Nuts. Background

Cinque mandorle e cinque noci la mattina prima ancora di fare una buona colazione vi aiuteranno ad integrare ferro. Vi consiglio anche pistacchi e semi di zucca!

Solitamente quando viaggio porto con me anche l’alga spirulina, che contiene grandi quantitativi di proteine oltre che vitamina b12 e ferro. La trovate in comodissime pastiglie in un piccolo barattolo. Nel vostro zaino non può mancare un piccolo contenintore-integratore !

alga-klamath

Se viaggiate in luoghi turistici e conosciuti non avrete sicuramente problemi a pasteggiare con pizza, pasta, focacce, panini e quant altro. Ma ripeto, non dimenticatevi del ferro e delle proteine. Anche solo 10 giorni mangiando solo insalata, carboidrati o verdure di ogni tipo non va bene, integrate con leguimi tra cui ceci e lenticchie!

Ovviamente, noi vegetariani mangiamo il formaggio, ma in vacanza non è così facile trovarne senza caglio animale. Almeno che non lo compriate voi stessi in qualche supermercato nella zona!

Per tutti gli altri viaggi un po’ più wild, organizzate il vostro zainetto!

Vi lascio con solo alcune delle frasi bizzarre che NOI VEGETARIANI ODIAMO e che sentiamo non solo ogni qual volta qualcuno viene a sapere della nostra scelta!

“Se vuole abbiamo il toast ma le tolgo il prosciutto…. “

“Ma non vuole carne perchè è vegetariana o allergica?” (Nel dubbio dico sempre di avere allergie così sono sicura si mettano paura nel darmi cibi con tracce di carne o pesce).

“Cavoli vegetariana… e cosa mangi? Niente praticamente”

– Cibo con strutto: “guardi che in questa brioches di strutto ce n’è pochissimo, giusto qualche traccia”.

“Si vede che non mangi carne, sei bianca…” (forse perchè dovrei abbronzarmi?)

“Con questa moda di essere vegetariana però la devi finire. L’uomo è nato per cacciare e mangiare carne… è la catena!”

“Dai tanto oramai è già morto, se non lo mangi tu lo mangia qualcun altro!”

Devo continurare? Credo sia abbastanza per farvi fare quattro risate!

A quelli che mi dicono “Da sempre l’uomo caccia per mangiare” rispondo che per fortuna ci siamo evoluti, oggi si può fare a meno della carne per sopravvivere!

Cibarsi di sofferenza NON può essere un piacere e, davanti a un video di uccisione di animali, l’80% di voi smetterebbe di mangiare la fettina che ha appena addentato.

Buon appetito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...