Salisburgo – One day!

A malincuore lasciamo la Slovenia, una terra dalle mille sorprese, natura, storia e tradizione.

Sono le 8 del mattino e ci lasciamo alle spalle il magico lago di Bled diretti verso l’Austria; la nostra prima tappa sará Salisburgo, famosa cittá natale di Mozart.

ATTENZIONE: nonostante avessimo messo in conto di pagare anche qui la vignetta autostradale per 8 giorni (8,20 €), abbiamo dovuto pagare altri due pedaggi!

Il primo riguarda il tunnel che dalla Slovenia entra in Austria, 7,40 €  il secondo pedaggio onestamente non so ancora a cosa si riferisse: dopo circa un´ora di viaggio, ancora distanti da Salisburgo, abbiamo pagato 11,50 € ad un casello.

Niente di grave, ma sempre meglio saperlo 🙂

Non passa molto tempo e ci ritroviamo a Salisburgo, pronti a passare la nostra giornata tra le vie di questa famosa città. Avendo il nostro Romeo abbiamo optato per un “tour fai da te” caratterizzato da passeggiate, alla ricerca degli angoli più caratteristici. Per ovvi motivi abbiamo rinunciato ai musei (sui quali comunque vi sto per dare qualche dritta) e ci siamo concessi un panorama dall’alto che tra poco vi racconterò.

Cartina alla mano, il nostro itinerario segue le tappe di una mappa cartacea della città:

Impossibile non notare la fortezza di Hohensalzburg, che situata a 120 mt di altezza avvolge e domina questa città. Arrivarci è molto semplice, basta prendere la funicolare o avventurarsi in un percorso panoramico a piedi, in questo caso scarpe comode e un buon allenamento vi aiuteranno a superare dei passaggi molto ripidi.

festung_hohensalzburg1

All’interno della Fortezza un’audio guida vi accompagnerà per circa 40 minuti, durante i quali gli scorci sulle Alpi Austriache e gli interni di questa struttura cattureranno l’attenzione delle vostre macchine fotografiche!

Proseguendo nel centro ammiriamo il grande Duomo, con la piazza che si congiunge alla zona dei famosi mercatini che, sotto Natale, raggiungo il loro massimo fascino.

a08a563311a025a9d3f1a86968c9b667db2e53b0

Qui siamo a Residenz Platz e ne approfittiamo per comprare qualche souvenir e stuzzicare qualcosa di tipico.

e719bf058e470e5360d42b9bffb3f496fcb59ddd

Oltre al mercatino più grande della città, qui c’è anche la famosa Residenz, la sede degli arcivescovi-principi, costituita da diverse stanze arredate ed affrescate con tecniche dell’epoca. Per noi solo una visita all’esterno, ma se non avete pelosi al seguito, fateci un salto e raccontatemi la vostra esperienza!

Continuiamo a passeggiare lungo il centro storico e optiamo per un pranzo street food tipico del posto dove würstel, crauti e bretzel sono i protagonisti.

0c633145d97a5b2572db2b26fa148143cc90a2ec

Un morso dietro l’altro, ci immettiamo nella famosa Getreidegasse, via storica e ben conservata, ornata da carinissime insegne in ferro battuto, segno che nonostante i tempi cambino le tradizioni restano e persino il famoso Mc Donald ha dovuto adattarsi.

34d7cd05e83162605567c63e35d190092392d94d

Questa zona è forse la più famosa in quanto ospita la casa dove nacque Mozart nel 1756; ovviamente il tutto è visitabile anche se, leggendo qualche recensione, pare che la visita sia un po’ deludente.

32b9f6c6876fdbf29801bb9adcf278bf7edd8eee

Non potendo visitare il Salzburg museum ci dirigiamo verso il giardino di Mirabell che vale assolutamente la visita per la cura delle piante e fiori, la creatività del giardino degli gnomi, la storia della fontana di Pegaso e la pace che si respira in mezzo alla natura.

Vi mostro qualche foto! La giornata era uggiosa, eppure questo posto mi ha rubato il cuore. La cosa sorprendente è che da un esatto punto del giardino potrete ammirare lo scorcio che racchiude il giardino per l’appunto, il duomo e in alto la famosa fortezza di Hohensalzburg. Salisburgo: eccola qua.

48c64aa515244b9a00fcf2b7b462db7111dc7f0a

1aa39a2807247e37163a4f16fbcbf76babd2bf14.jpeg

files-urlaubmirabell1large.jpg

Prima vi ho anticipato che avremmo visto un panorama dall’alto, vi ricordate?

Si tratta del lift panoramico, che regala una magnifica vista sulla città Austriaca.

I biglietto costa 3,60 euro e gli amici a quattro zampe possono entrare!

Noi siamo arrivati in serata, vi lascio gli orari qui!

ac792f2f457bc022d46509fccacc8c0990960856.jpeg

Per la cena vi consiglio DREI HASEN, una locanda famosa in città, dove assaporare cibo locale e una vera birra artigianale.

Per i vegetariani come me, patate al forno con burro, zuppe, verdure, frittate sono alcune delle scelte veggy che questo posto offre, non è molto ma vale la pena per la birra e la location!

a6e6c1c66d251be62e0da70e9a7f5771ed81acae

Qualche consiglio:

  • Preparatevi a camminare, Salisburgo viene definita una piccola bomboniera, ma forse il termine piccolo non gli si addice propriamente, visto che le cose da vedere sono molte e le distanze non sempre corte.
  • Assaggiate “le palle di Mozart” e niente paura, si tratta di gustosissime palline di cioccolato!
  • Se il vostro cane si stanca in fretta come il mio, ricordatevi borsa o trasportino.. la giornata è lunga!

a5d97f317f071b753989c2a76b2892a82b8fd789.jpeg

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...