ANDALUSIA TOUR: consigli utili per organizzare al meglio il viaggio

Tutto è cominciato più di 6 mesi fa, davanti ad un piatto di polenta, in una bellissima baita a Lanzo d’Intelvi!

Chiaramente l’inverno doveva ancora fare il suo ingresso ed io già pensavo al caldo, al mare, all’estate.

Dopo anni di amicizia decido con un’amica di organizzare un bel viaggetto insieme, fino ad ora eravamo riuscite a fare solo qualche long weekend.

Così l’idea della Spagna, terra amata da entrambe, e dell’Andalusia, zona di storia, cultura, mare e divertimento.

Sono partita con l’organizzazione del tour con molto anticipo, ma vi assicuro che ne vale la pena, anche perchè le cose da vedere sono così tante che occorre diverso tempo per analizzare e scegliere quelle che più fanno per voi!

Noi, in realtà, avremmo voluto inserire più cose nell’itinerario, ma il poco tempo a disposizione non lo permette.

Credo che per un perfetto tour andaluso on the road ci vogliano almeno 20 giorni, ma noi ne avremo a disposizione solo 9!

Nonostante il problema “tempo”, siamo riuscite ad inserire tutte le tappe principali, anche se non seguiremo nel dettaglio una vera e propria tabella di marcia: la vacanza è imprevisti, cambiamenti di piano e di mete, inutile pianificare al 100%.

Città

Le città che attraverseremo durante il nostro tour saranno Malaga, Ronda, Marbella, Tarifa, Cadiz, Granada, Cordoba ed infine la mia amata Siviglia.

Ovviamente so che magari ci sarà qualche cambiamento o che, una volta in viaggio, ci fermeremo in qualche pueblo meno conosciuto, ma per ora le tappe principali sono già decise.

Trasporti

Questa volta viaggio comoda, affitterò una macchina all’aeroporto di Malaga (prima tappa) e la consegnerò all’aeroporto di Siviglia (ultima tappa). In Andalusia si può viaggiare tranquillamente anche in treno e con servizi come bla bla car ma, visto che noi siamo in due e con un itinerario tiratissimo, abbiamo preferito sentirci libere di muoverci non vincolate da orari.

Per noleggiare l’auto ho impiegato almeno due settimane, perchè volevo essere sicura di avere trovato l’offerta migliore, compresa di assicurazione.

Esistono compagnie low cost come la Gold Car che propongono prezzi davvero bassi (30/40 euro a settimana): una “sola”, direte voi. Più o meno, visto che all’arrivo in aeroporto bisogna poi aggiungere 140 euro di assicurazione, il pieno alla macchina ed eventuali altri optional, quindi tantovale prenotare con aziende più conosciute.

Per questo, per la mia esperienza vi consiglio di affidarvi ad agenzie internazionali come Europcar ed Hertz, con quest’ultima ho prenotato un’utilitaria per 9 giorni con 220 euro.

Attenzione all’assicurazione, leggete attentamente prima di lanciarvi nella prenotazione! Non sempre sono inclusi i danni come atti vandalici, quindi se mentre voi siete a Malaga a gustare tapas qualcuno dovesse spaccarvi il finestrino…. il danno potrebbe essere a carico vostro!

Soluzione: parcheggi a pagamento videosorvegliati nelle zone più rischiose/deserte.

Aereo

Ho fatto il mio primo tour in Andalusia nel 2007, partendo in macchina da Lugano ed arrivando a Jerez de la Frontera. 2138 km fatti in due giorni, avendone a disposizione altri 15 per girare.

Questa volta ho optato per l’aereo e il noleggio di una macchina direttamente sul posto.

Anche qui, trovare il volo giusto non è stato semplice, ma basta una nottata su skyscanner per trovare una tariffa conveniente.

Partirò con Easyjet da Milano Malpensa direzione Malaga, circa 3 ore di viaggio alle 6:10 del mattino.

Al ritorno sarò “ospite”  della tanto chiacchierata (e non in positivo) compagnia aerea low cost: Rayanair. Ebbene si, da Siviglia era l’unica soluzione più economica e più comoda, con partenza alle 20:30 e quindi un’intera giornata in più pergli ultimi acquisti prima di salutare la Spagna!

Dove Alloggiare

Qui mi viene già da ridere, perchè mi vengono in mente le risate fatte con la mia amica per prenotare gli alberghi.

Devo ammettere che inizialmente l’idea era di prenotare l’alloggio tappa per tappa, così per assaporare il gusto del rischio!!! In realtà, grazie ad amici spagnoli, ci siamo convinte di prenotare tutto prima, visto che a Maggio l’Andalusia è una delle mete più ambite d’Europa (in estate fa troppo caldo).

Ed è qui che cominciano le risate miste al panico quando tutti gli alberghi (o quasi) sono sold out e noi ci ritroviamo a pensare che forse in quella piccola utilitaria ci dovremo anche dormire!

Dopo diverse ricerche siamo riuscite a prenotare per tutte le tappe, alcuni sono appartamenti/Stanze, altri alberghi.

Durante questa stagione i prezzi in Andalusia possono addirittura triplicare ma, nonostante questo siamo state fortunate. Per recensirvi i vari alloggi aspetto di essere li cosi da potervi dare tutte le informazioni utili!

Guida

Un’altra cosa che vi consiglio per organizzare un bel tour in Andalusia, ma in generale ovunque nel mondo, è quella di comprare una guida! Va bene anche la lonely planet, io ho questa e devo dire che è stata la bibbia durante tutta l’organizzazione del viaggio e lo sarà anche dopo la partenza!

Attrazioni

Vedremo tantissime cose ma non abbiamo prenotato ancora nulla! Quindi sarà un piacere raccontarvi live ciò che vedremo.

L’unica cosa che abbiamo fatto e che consiglio vivamente a tutti è di prenotare prima i biglietti per l’Alhambra a Granada. 6000 visite al giorno, alta stagione e poco tempo non sono a favore di una visita last-minute!

Ci sono diversi siti dove comprare i tickets, tra cui:

http://www.alhambrabiglietti.it/

http://it.alhambraonline.com/alhambra-come-comprare-biglietti

http://www.ticketmaster.es

Ormai manca poco, ora inizia la preparazione della valigia!

Costumi e crema solare, scarpe comode per girare la città, qualche abito per la sera e soprattutto tanta felicità!

Ci vediamo a Malaga!