Sardegna: ogni volta è sempre la prima volta.

Eppure ci sono nata, cresciuta, ci torno più volte l’anno….

Ma ci sono alcune cose di cui mi dimentico (o a cui non voglio abituarmi?) che, ogni volta che metto piede sull’isola, mi sembrano nuove e mi lasciano senza parole.

1. PANORAMA : tutti sappiamo quanto la Sardegna sia bella, ma sembra quasi che una volta lontana da casa io mi dimentichi pian piano del suo fascino, dei suoi panorami mozzafiato, dei suoi paesaggi da cartolina. Mi basta poco per rinfrescare la memoria e riempire i miei occhi di stupore. Sono nata in un paradiso terrestre e non ci sarà nessun altro luogo che riuscirà a regalarmi emozioni così.

DSC_0065 DSC_0089 DSC_0179 DSC_0201

2. COLORI: che il mare sardo sia cristallino tanto da sembrar finto è risaputo, ma solo una volta che ci si sguazza dentro ci si rende conto di nuotare in piscine naturali. Per non parlare di tutte le insenature, i fondali, la vegetazione e i caldi raggi del sole che contribuiscono a renderlo davvero unico.

DSC_0130 DSC_0136 DSC_0139 DSC_0158 DSC_0166

3. PROFUMI: che si arrivi in nave o con l’aereo, appena i piedi si poggiano sulla terra sarda l’aria cambia. Corbezzolo, mirto, lentisco, ginepro, profumi che contraddistinguono una terra antica, con una grande storia e una bellezza senza eguali… e insieme a loro il profumo del mare, la grande cornice della Sardegna.

Una terra orgogliosamente in disparte, una terra diversa, unica, LA MIA.

DSC_0143

#sardegna2015